Vi presentiamo il grande Igles Corelli che per Sfizioso farà qualcosa di molto speciale…

Noi di Sfizioso abbiamo deciso di fare le cose fatte bene… in tanti parlano di diete, mangiar sano, soluzioni miracolose per perdere peso e rimedi infallibili per il benessere.

Noi abbiamo deciso di metterci in mano non ad uno, ma a due eccellenti professionisti!

Da una parte abbiamo Sara Farnetti, una nutrizionista unica nel suo genere, non solo per la sua indiscussa professionalità, ma anche per il suo approccio che  non parla di privazioni, ma di combinazioni ed equilibri.

E visto che sapere cosa sia corretto mangiare, non è sufficiente a mantenere un regime alimentare che sia sano ma anche appagante, abbiamo interpellato uno chef di quelli con la C maiuscola, il pluristellato Igles Corelli.

Igles e Sara hanno creato per noi del materiale davvero molto interessante.

Ma prima di parlare di questo connubio vincente, e dopo avervi già presentato Sara Farnetti, e ora di presentarvi lo chef!

Igles Corelli è un personaggio stupefacente.

Chi ha avuto modo di vederlo muovere in cucina non può non rimanere colpito dalla incredibile calma e tranquillità con cui si destreggia anche in situazioni indubbiamente complicate.

Ultimamente abbiamo avuto modo di vederlo in azione nelle cucine del Cous Cous Fest dove  ha preparato una sua particolarissima e meravigliosa interpretazione di questo cibo mediterraneo. Nonostante gli spazi ristretti, i tempi poco precisi e la difficoltà a muoversi che hanno messo alla prova più di uno chef, la sua serena tranquillità era quasi spiazzante da osservare!

Igles è originario di Filo in provincia di Ferrara, giusto al confine tra l’Emilia e la Romagna.

Dirige il suo ATMAN dal 2010 che, in un primo momento, si trovava a Pescia, e che da maggio 2015 si è trasferito a Spicchio di Lamporecchio, in provincia di Pistoia, in una sede a dir poco spettacolare: a villa Rospigliosi, superba opera del Bernini.

Molti critici gastronomici hanno usato per chef Igles Corelli il termine Cucina Garibaldina: termine che deriva dal suo amore per la cucina italiana nella sua totalità,  nei suoi piatti infatti si ritrovano le eccellenze di tutta l’Italia.

E prima dell’Atman?

Igles Corelli diventa famoso tra gli anni ottanta e novanta, con il ristorante Il Trigabolo di Argenta, in provincia di Ferrara con cui conquista due stelle Michelin.

Il suo primo ristorante di proprietà arriva nel 1996 ed è anche questo un nome diventato famoso a livello più che nazionale: si tratta della Locanda della Tamerice immerso nelle valli di Ostellato.

Igles Corelli definisce la sua una cucina circolare poiché

lo stesso ingrediente viene declinato in diversi modi in base ai diversi metodi di preparazione e cottura che permettono di ottenere diverse consistenze, gusti e aspetti partendo dalla stessa materia prima. Sono partito dalla cucina molecolare e oggi che nel mio ristorante possiedo tutte le tecnologie più all’ avanguardia, ho compreso che la cosa che più conta in cucina oltre alla tecnica è la valorizzazione degli ingredienti di qualità.

Il piatto che abbiamo visto preparare al cous cous fest, Cous Cous in verde, è un perfetto esempio di questa filosofia. Le materie prime sono state private della loro consistenza originaria creando dei concentrati di sapore capaci di integrarsi in maniera totale con la texture del cous cous, e donando una pienezza di sapore totalizzante.

Tra gli ingredienti del cuore dello chef ferrarese c’è la selvaggina, di cui è fine conoscitore e ancor più grandioso interprete, ed è più in generale un amante della carne. Nelle numerose trasmissioni televisive di cui è stato ( ed è tuttora) protagonista, ha spesso posto l’accento sulle migliori metodologie di cottura per preparala, riportando anche in auge l’uso della griglia come metodo di cottura che può diventare anche gourmet.

Nonostante la sua predilezione più che dichiarata, il menù del suo Atman è attento a tutte le esigenze e percorre tutte le strade dell’alta cucina, senza tralasciare neppure splendide composizioni vegetariane, e persino vegane.

Del nuovo Atman a Villa Rospigliosi Igles dice che è “il sogno realizzato di qualsiasi chef”, e noi che siamo andati a vederlo non possiamo che dargli ragione…venite a vederlo con noi?

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.saporie.com acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi