Filetto di vitello con ostriche in tempura: San Valentino secondo chef Carlo Molon

Potrete essere anche di quelli che non festeggiano San Valentino con grandi regali e cene fuori, ma siamo sicuri che non vi sottrarrete al piacere di preparare al vostro lui/lei una cenetta speciale.

Quindi probabilmente sarete a caccia di qualche idea speciale senza impazzire con preparazioni super laboriose.

Noi abbiamo chiesto a Chef Carlo Molon di darci qualche suggerimento e lui ispirandosi alla festa degli innamorati ci ha dato un paio di suggerimenti “a tema”.

Non è un segreto che le ostriche siano ritenute da sempre un cibo afrodisiaco, e quindi quale miglior ingrediente da utilizzare in un piatto per una perfetta cena di San Valentino?

C’è da dire che non tutti ne gradiscono la consistenza, e per questo motivo lo chef Carlo Molon ha utilizzato l’ostrica cotta ideando una ricetta in cui non si corre alcun rischio di non incontrare i gusti del nostro amato/a.

Pronti a mettervi ai fornelli?

La ricetta è abbastanza semplice ma l’effetto in tavola sarà semplicemente favoloso!

 

Filetto di vitello con ostriche in tempura: San Valentino secondo chef Carlo Molon

Filetto di vitello con ostriche in tempura, spinacino all’orientale e barbabietola rossa

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 filetti di vitello da 120g.
  • 2 ostriche
  • 250g. di spinacino
  • 1 barbabietola rossa cruda
  • 1 cucchiaio di oyster sauce
  • 100g di maizena
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 200 ml. di acqua gasata
  • 25 ml. di aceto di mele
  • olio di oliva
  • olio di semi di girasole per friggere
  • sale e pepe

Procedimento:

Preparare la pastella per la tempura utilizzando la maizena, il tuorlo dell’uovo e l’acqua gasata ben ghiacciata che vanno mescolate insieme.

Apriamo le ostriche, stacchiamone i frutti, e immergiamoli nella pastella appena preparata; conserviamo il tutto in frigorifero mentre teniamo da parte il guscio delle ostriche.

Prepariamo ora gli spinacini mettendoli in un contenitore insieme a sale pepe e un cucchiaio di oyster sauce, mescoliamo e mettiamo in una padella a parte a scaldare l’olio di oliva. Quando l’olio è ben caldo lo versiamo sugli spinaci, mescoliamo per bene e copriamo ermeticamente con una pellicola in modo che il calore rimanga all’interno.

Prendiamo ora le barbabietole: tagliamole a julienne, aggiungiamo un filo di sale, pepe , un goccio di aceto di mele e olio di oliva e condiamo per bene.

A parte frulliamo della barbabietola con olio aceto sale e pepe per creare una salsina che sarà la base delle nostre ostriche.

E’ il momento di dedicarci alla carne. Scaldiamo una padella con un filo di olio di oliva e rosmarino e ci scottiamo il filetto facendo attenzione a cuocerlo per bene su tutti i lati anche sullo spessore del filetto stesso. Quando la carne sarà ben dorata è il momento di salarla e peparla.

In un’altra padella facciamo scaldare l’olio di girasole fino ad una temperatura di 175 gradi in modo che la frittura avvenga molto velocemente senza indurire l’ostrica.

Siamo pronti per l’impiattamento.

Prendiamo i gusci delle ostriche e li copriamo con un cucchiaio dell’intingolo di rapa preparato, ci posizioniamo sopra le ostriche fritte, creiamo poi un letto di spinacini e barbabietole su cui adageremo i filetti di vitello, e infine guarniamo con qualche goccia del condimento dell’insalata…

…effetto wow assicurato! 😉

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.saporie.com acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi